Ci sono più di 230.000 specie di farfalle e falene nel mondo. Una biodiversità mozzafiato.
Grandi da 1 a 30 centimetri di diametro, vivono in media 2 settimane.
Conosciamo lo stato di appena l’1% di tutte queste specie, ma la maggior parte di esse è in costante rischio di estinzione. La perdita degli habitat naturali è una delle principali cause del loro declino. Uno studio recente dimostra che le popolazioni di farfalle si sono dimezzate solo negli ultimi 10 anni. In 20 anni, la popolazione della Monarca Occidentale è diminuita del 98%.

Il tuo supporto
è importante

Mappa  del censimento globale delle farfalle

Grazie al tuo aiuto, dal lancio del censimento globale delle farfalle nel gennaio 2021, abbiamo ricevuto 737 immagini di specie di farfalle e falene, provenienti da 14 paesi del mondo.

Ricerca Farfalle
Cerca Farfalle
Feigeria sp. - El Tambo - Colombia by Erika 28-09-2021 Falena erebide di cui esistono diverse specie diffuse negli Stati settentrionali del Sud America. Presente una colorazione marmorizzata, due ocelli di cui il se ...
Leucanopsis sp. - El Tambo - Colombia by Erika 28-09-2021 Falena erebide neotropicale dalla colorazione chiara con linee finissime dritte al cui interno si ripongono piccoli pois quasi trasparenti.
Orthodes sp. - El Tambo - Colombia by Erika 28-09-2021 Genere di una falena nottuide, alcune specie presenti in Nord America, altre hanno areale sino al Brasile. Si nutrono di una vasta gamma di piante tra cui piant ...
Polites vibex - El Tambo - Colombia by Erika 28-09-2021 Esperide presente sia in Nord America che in tutto il Sud America. Lo si può osservare in zone di pianure, margini stradali e boschivi, giardini e parchi citta ...
Anartia jatrophae - Pavone bianco - El Tambo - Colombia by Erika 28-09-2021 Specie neartica e neotropicale visitante zone umide ma anche giardini. I maschi sono molto territoriali nei confronti dei propri simili.
Opsiphanes sp. - El Tambo - Colombia by Erika 28-09-2021 Grande farfalla gufo diffusa dal Messico al bacino amazzonico. Vive solo una decina di giorni che spende per cercare un compagno. Defolia le palme da olio e per ...


Salviamo le farfalle agendo ora

Tutti noi possiamo apprezzare la bellezza struggente e diversità del mondo delle farfalle. Ora possiamo e dobbiamo agire insieme per fermare i loro declino. Friend of the Earth promuove prodotti da agricoltura sostenibile proteggendo quindi gli habitat critici delle farfalle.
Recentemente Friend of the Earth ha anche lanciato il censimento globale delle farfalle per promuovere la loro conservazione attraverso il contributo dei cittadini.

Ciascuno di noi, può ora aiutare Friend of the Earth a catalogare la popolazione mondiale di farfalle, in due semplici mosse.
Scatta una foto ravvicinata della farfalla, evitando di disturbarla, e inviala tramite WhatsApp +39 351 2522520, insieme alle tue coordinate di posizione. Friend of the Earth ti farà conoscere il nome della specie e le informazioni verranno archiviate su una mappa interattiva.
Le informazioni aiuteranno a produrre statistiche per implementare le migliori misure di conservazione.
Ogni mese Friend of the Earth premierà colui che avrà inviato il maggior numero di fotografie.

Abbiamo bisogno del vostro aiuto per salvare le farfalle in pericolo di estinzione.

Inviateci le vostre foto contribuendo cosi al censimento globale. Aiuterete cosi Friend of the Earth nella protezione di queste specie meravigliose.

Chiunque può contribuire al progetto fotografando le farfalle avvistate e inviando le foto per email o tramite WhatsApp

Email
WhatsApp

Secondo l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), l‘Italia è il Paese europeo che annovera la maggiore varietà di farfalle, circa il 60% sul totale delle specie presenti nel continente, di cui il 4% è purtroppo a rischio di estinzione a causa di pratiche di agricoltura intensiva che ne minacciano gli habitat naturali e delle conseguenze dei cambiamenti climatici.

Friend of the Earth, insieme all‘Associazione Polyxena, ha dato il via a “Salviamo le farfalle d’Italia”. Il progetto consiste nel proteggere alcune specie di farfalle vulnerabili tramite la loro riproduzione ex-situ e il successivo reinserimento in natura. La riproduzione ex-situ ha luogo presso Farfalia, la Casa delle Farfalle situata all‘interno del giardino botanico “Lama degli ulivi” a Monopoli (Bari), in cui si svolge l‘intero ciclo, dal deposito delle uova sulle piante al primo battito delle ali e al conseguente rilascio in natura. I visitatori di Farfalia sono coinvolti in attività didattiche e possono partecipare attivamente e monitoraggio dello stato del progetto e al rilascio delle farfalle. Sin dall’apertura nel giugno 2016, Farfalia ha ospitato diverse specie di farfalle, tra cui: Zerynthia cassandra, Melanargia arge, Hipparchia sborodonii e Charaxes jasius.

Il progetto

L’ Associazione Polyxena opera nel Sud Italia per la salvaguardia della biodiversità attraverso la ricerca scientifica, l’educazione ambientale e il turismo sostenibile. Nel giugno del 2016, l’Associazione ha aperto Farfalia, la Casa delle Farfalle i cui obiettivi sono quelli di incrementare le conoscenze su alcune specie di farfalle autoctone in via di estinzione, individuare gli elementi di minaccia e trovare misure di protezione adeguate per evitarne la scomparsa, fornendo uno strumento innovativo per l’educazione ambientale.

Questo progetto ha anche l’importante obiettivo di sperimentare l’allevamento di specie minacciate come Zerynthia polyxena Melanargia arge per il rilascio in natura, presentando un importante potenziale applicativo in futuri progetti di ripopolamento. Infatti, le farfalle allevate saranno in parte liberate in ambienti adatti alla loro presenza, in parte resteranno nella struttura per garantire il susseguirsi delle generazioni nel tempo.

La Casa delle Farfalle consiste in una struttura di 90 m2 dove al suo interno è ricreato un habitat a macchia mediterranea, ideale per la riproduzione di farfalle autoctone. La struttura è progettata per proteggere piante e farfalle da predatori, parassiti ed agenti atmosferici e per impedire la fuga di bruchi e farfalle.

Il popolamento iniziale è stato effettuato con esemplari allo stadio larvale, minimizzando l’impatto sulle popolazioni campionate. Le specie considerate comprendono sia quelle più comuni, sia specie minacciate a livello europeo a causa di minacce quali la sottrazione e la frammentazione degli habitat, i cambiamenti di uso del suolo o i cambiamenti climatici.

Durante l’attività di campionamento sono stati raccolti dati per il monitoraggio delle popolazioni.

Ad oggi, sono state ospitate circa 27 specie diverse di farfalle, a differenti stadi di sviluppo. Molte di queste specie, tra cui esemplari di Gonepteryx cleopatraArtogeia rapaePapilio machaonPieris brassicae, hanno completato il loro intero ciclo vitale all’interno della Casa.

Oltre a fornire valido supporto alla ricerca scientifica per fornire una conoscenza la più accurata possibile dei lepidotteri della Puglia, questo progetto prevede anche la divulgazione ambientale con il coinvolgimento dei cittadini.

Infatti, l’associazione Polyxena ha iniziato un programma di monitoraggio delle popolazioni di lepidotteri nella Riserva Naturale “Lago di Conversano e Gravina di Monsignore” che prevede la partecipazione dei visitatori. Attraverso la conoscenza del territorio, questo progetto si propone di sensibilizzare il pubblico sul ruolo della conservazione della biodiversità nella sostenibilità ambientale.

Aiutaci a preservare l’ambiente! Il tuo supporto è importante.

Fai una donazione e contribuisci anche tu a preservare la nostra biodiversità.

Commenta su 

Dacci un tuo consiglio su

Commenta su